Zincatura a caldo o a freddo elettrolitica: differenze, modalità di impiego e informazioni

Con il termine “zincatura” si identifica un processo che prevede l’applicazione di un rivestimento di zinco su una superficie metallica (di solito in acciaio) con il fine ultimo di proteggere il manufatto dalla corrosione galvanica. Grazie a tale trattamento, è infatti possibile ridurre al minimo la formazione di microcelle elettrolitiche ad azione anodica nei bordi di grano.

Dal momento che lo zinco è, per sua natura, meno nobile dell’acciaio e dunque elettronegativo, nel caso in cui il film protettivo presentasse rotture o porosità, il materiale diventerebbe l’anodo sacrificale nella corrosione elettrolitica, proteggendo l’acciaio sottostante.

Esistono diversi tipi di zincatura. In questo articolo ci concentreremo su due di essi in particolare, mettendone in luce le caratteristiche principali, le differenze e le applicazioni: la zincatura a caldo e quella a freddo.

 

Cos’è la zincatura a caldo e quali sono le sue caratteristiche

In termini semplici, la zincatura a caldo è definibile come un trattamento anticorrosivo dell’acciaio ottenuto attraverso l’immersione dei manufatti in un bagno di zinco fuso dopo averli sottoposti a una serie di pretrattamenti.

Tuttavia, diversamente da altri trattamenti anticorrosivi, la zincatura a caldo non produce semplicemente uno strato che va a sovrapporsi all’acciaio, così da creare una barriera tra questo e l’azione degli agenti atmosferici: in questi casi, basterebbe infatti una banale scalfittura perché il metallo sottostante venisse aggredito. Al contrario infatti di una tradizionale verniciatura, lo zinco ha per sua natura un’elevatissima resistenza sia agli urti che alle abrasioni, e può quindi proteggere il manufatto in toto, sia a livello della sua superficie esterna che nelle sue parti interne.

Il processo di zincatura a caldo si compone di diverse fasi:

  • Trattamenti chimici: il manufatto viene sottoposto a sgrassaggio e decapaggio con tensioattivi e acido cloridrico, e successivamente a lavaggio e flussaggio preliminari.
  • Forno di preriscaldo: si tratta di un processo che consente di portare il manufatto alla temperatura operativa attraverso l’immersione in una soluzione di ammonio cloruro e zinco cloruro.
  • Zincatura a caldo: il manufatto viene immerso in un bagno di zinco fuso di temperatura pari a circa 450° C.
  • Raffreddamento, stacco e finitura: il prodotto finito viene lasciato raffreddare, sottoposto a un controllo qualitativo finale e successivamente pulito.

La zincatura a caldo può essere applicata virtualmente a qualunque tipo di manufatto: superfici e strutture piccole e grandi, tubazioni, capriate, pilastri, serre, recinzioni, grigliati, tralicci, elementi di arredo urbano, bulloni e minuteria metallica, tondini per calcestruzzo armato, serbatoi e molto altro ancora. In pratica, tutto ciò che è normalmente realizzato in acciaio può essere sottoposto a questo particolare trattamento.

vantaggi principali della zincatura a caldo sono facili da intuire: le strutture in acciaio che beneficiano di questo processo sono protette per un tempo che, in molti casi, supera addirittura la vita utile del manufatto. Nel corso del tempo, la zincatura a caldo contribuisce inoltre a ridurre il carico ambientale di una costruzione ed è quindi sostenibile. Inoltre, dal momento che protegge i manufatti dalla corrosione, è essenziale nel mantenimento della sicurezza generale di un’opera. Il tutto, a fronte di nessuna necessità di manutenzione per lungo tempo (parliamo addirittura di decenni).

 

Cos’è la zincatura a elettrolitica  e quali sono le sue caratteristiche

trattamento a freddo: la cosiddetta zincatura galvanica o elettrolitica. In questo caso, non vi sarà alcuna necessità di impiegare resine sintetiche a protezione del supporto, poiché il manufatto sarà immerso in un bagno acido o alcalino, percorso da corrente elettrica che genererà l’elettrodeposizione dello zinco attraverso correnti galvaniche.

Ivo Galvanica, punto di riferimento nella galvanotecnica da oltre mezzo secolo, offre un accurato servizio sia di zincatura elettrolitica in rotobarile che trattamenti di zincatura elettrolitica statica. È possibile entrare in contatto con i nostri specialisti per ricevere subito una consulenza senza impegno sulle particolari esigenze di progetto o, in alternativa, un preventivo sui nostri trattamenti.