RAMATURA: COS’È E A COSA SERVE

Cos’è la ramatura e qual è la sua utilità, quando applicata a superfici metalliche?

Possiamo definire la ramatura come il rivestimento di un manufatto con un sottile strato di film di rame. Questo tipo di processo galvanico è utilizzato regolarmente nell’industria come passaggio intermedio per trattamenti successivi, quali la nichelatura, l’argentatura, la doratura, eccetera.

Di norma, la ramatura viene utilizzata con successo nel settore elettronico ed elettrico, per il rivestimento di elementi quali i cavi in alluminio, ossia conduttori a minore capacità conduttiva. Il rame è, infatti, rinomato proprio per il suo grande potere conduttivo rispetto ad altri materiali.

In definitiva, dunque, la ramatura è quel trattamento galvanico efficace per la protezione dei metalli, ed è generalmente impiegata come strato preventivo o intermedio all’interno di un ciclo protettivo completo. La ramatura viene effettuata di solito su metalli quali ottone, alluminio, ferro e acciaio inox e rende possibili i trattamenti successivi con altri metalli senza pregiudicarne l’aderenza. Al contempo, la ramatura aumenta la durata nel tempo di materiali successivamente trattati con cromatura o nichelatura.

Il trattamento galvanico della ramatura avviene attraverso l’immersione del pezzo in bagni elettrolitici in cui anodo e catodo sono rispettivamente il rame e la superficie da trattare. Questi bagni possono essere acidi qualora l’elettrolita sia costituito da acido solforico oppure solfato rameico; oppure alcalini nel caso in cui l’elettrolita sia costituito dal cianuro complesso Na₃Cu(CN)4.

bagni alcalini sono normalmente utilizzati nelle operazioni di ramatura del ferro, mentre quelli acidi sono appropriati soprattutto nel caso in cui lo strato di rame da aggiungere alla superficie trattata debba essere di spessore maggiore.

Noi di Ivo Galvanica Srl siamo specializzati in trattamenti di ramatura, ramatura alcalina, ramatura stagnatura e ramatura elettrolitica per la protezione di superfici metalliche.

I principali materiali sui quali effettuiamo la ramatura sono l’ottone, il ferro e l’acciaio.

Le operazioni di ramatura si rivelano particolarmente efficaci per aumentare la durata nel tempo del pezzo trattato e, più in generale, di materiali cromati o nichelati. Ma c’è molto di più: la ramatura è infatti da considerarsi come trattamento privilegiato per una vasta serie di applicazioni, quali:

  • Basi per stagnatura
  • Basi per cromatura
  • Basi per doratura
  • Basi per argentatura
  • Basi di riporto per ossidazioni
  • Basi di riporto per trattamenti particolari